Archivio News

GDPR pre-assessment

GDPR pre-assessment

giovedì 29 marzo 2018

GDPR: pre-assessment mind the gap

Un questionario per valutare la security della propria infrastruttura

Conti alla rovescia ovunque, indagini sulla security delle aziende italiane che rivelano che la maggior parte ancora non è pronta, investimenti in sicurezza che aumentano e tante soluzioni per il GDPR.

Sì il 25 maggio 2018 è vicinissimo e per la sicurezza dei dati personali non resta che valutare la soluzione migliore per la tua azienda, partendo dall’analisi delle pratiche di security adottate nella propria organizzazione in termini di tutela dei dati personali. Come possiamo valutarla? Ecco il questionario che proponiamo.

 

Questionario pre-assessment GDPR: mind the gap Speditamente

Cos’è questo questionario? Security Pre-Assessment GDPR

Si tratta di un’intervista online di circa 100 domande a risposta multipla (anonime) relative alle pratiche adottate nella propria azienda per la tutela dei dati personali e la sicurezza dell’infrastruttura IT al termine della quale valuteremo il risk score della tua azienda suggerendoti come potreste colmare il gap prima del 25 maggio 2018 e adeguarvi in tempo al GDPR. Riceveremo le risposte e ti invieremo il report.

Il risk score verrà calcolato per categoria e globale e ad ogni domanda (che può essere per es. “è attivo un controllo degli accessi alle copie di backup?”) viene associata una Severity e un livello di rischio che può essere, basso, medio o alto. Si tratta di un’occasione per avere una consulenza professionale in vista del regolamento che sta agitando tutte le organizzazioni.

Se siete interessati a compilare il questionario e ricevere la valutazione potete contattarci e vi invieremo il link con cui potrete effettuare il questionario.

Qui potete inviarci la vostra richiesta

 

Ricordiamo gli obblighi del GDPR


Ricordiamo in sintesi alcuni degli obblighi previsti dal GDPR per la tutela dei dati:

  • Nominare un Data Protection Officer DPO: sarà il responsabile della protezione dei dati personali, dovrà quindi essere una persona qualificata che conosce il regolamento, controlla la correttezza delle pratiche per la tutela dei dai e orienta i dipendenti in tale direzione

Siete interessati a seguire un corso per diventare DPO? Qui trovate la scheda del corso della nostra società di formazione ADM Form per diventare DPO.

  • Se avviene un incidente che mette a rischio la sicurezza dei dati l’azienda ha 72 ore per comunicarlo alle autorità
  • Rispettare il diritto all’oblio degli utenti che possono richiedere in qualsiasi momento la cancellazione die propri dati o di accedervi